In Case study

Il cliente

Il cliente finale è una società di ricerca, formazione e consulenza, con varie sedi, distribuite su tutto il territorio nazionale che sta affrontando un percorso di trasformazione digitale.

LA SFIDA

Dare ai facility manager una visione olistica, in tempo reale, delle performance di ogni singolo piano di un building e di ogni building della rete e offrire agli utenti uno strumento di interazione smart con gli uffici.

La soluzione

Una applicazione realizzata con Cefla e Schneider per due utenti differenti: il facility manager, che ha un unico punto di controllo di tutte le diverse informazioni di un building inclusa la possibilità di prevedere i guasti e i dipendenti, dotati di uno strumento che apre la strada a nuovi scenari di smart working.

I vantaggi

Ottimizzazione manutenzioni

Interventi più efficienti in base al reale stato di impianti documentato da dati effettivi

Uno strumento di capacity planning

Ottimizzazione degli spazi del building e dei relativi costi in base all’occupazione reale

Ottimizzazione asset

Possibilità di estensione della vita utile degli asset, ottimizzandone il ritorno sull’investimento

IoT non significa solo raccogliere dati, ma condividerli tra sistemi. Trueverit alla prova dei fatti ha dimostrato di essere una piattaforma davvero facilmente customizzabile, aperta e versatile: il che consente di superare il lockin che a volte tecnologie di vecchia generazione impongono.

/ Laura Cenni/ BPM Manager/ Cefla Engineering/

L’integrazione tra Schneider Electric e Trueverit via RestFul API è stata particolarmente agevole e rapida, a beneficio del time to market dell’applicazione e della soddisfazione del cliente.

/ Ivano Fidani /Project Engineer / Schneider Electric/

Post recenti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca